Newsletter
Video Pillole
Oltre agli articoli che pubblico nella sezione Oggi vi parlo di... potrete seguire le mie video pillole: un video diario a puntate nel quale vi parlo dei temi che affronto da anni nella mia professione.

Ricetta della felicità

Ricetta della felicità: esiste? Si! Durante la mia formazione come psicoterapeuta ho appreso che il riequilibrio degli stati psico-emozionali, dona un’ energia vitale molto stabile e positiva e la si esperisce con maggiore sicurezza di sè, assertività e positività, migliori dinamiche relazionali, libertà da panico, ansia, depressione, stress e tensione. Non si può pretendere che questa situazione di benessere avvenga in poche settimane, soprattutto se i problemi che si desiderano risolvere persistono da molti anni. Di solito si intraprende un percorso di durata variabile per permettere all’individuo di trovare un nuovo equilibrio e renderlo stabile nel tempo.

Ecco una sintesi dei consigli dei più famosi Guru della felicità, che ho sperimentato e verificato personalmente anche perché in accordo con l’approccio Cognitivo-Comportamentale.

1. Vivi nel presente – troppo spesso si vive vagando con la mente tra il passato e il futuro. Il primo genera rimpianto e depressione, il secondo provoca ansia e crisi di panico. Entrambi impediscono di cogliere l’attimo, di godere il presente e vivere con serena lucidità.

2. Pensa in modo felice – la vita è piena di situazioni complicate, ma sono i tuoi pensieri, e non ciò che ti circonda, che ti rendono felice o infelice, vitale o depresso.  Siamo noi che produciamo i nostri pensieri, non il mondo esterno. E’ sempre ciò che pensiamo che determina come ci sentiamo e cosa proviamo. Ricordiamoci che siamo i padroni, e non gli schiavi della mente.

3. Abbi fiducia nelle tue sensazioni – sono il barometro dei pensieri. Quando ci sentiamo giù, in realtà è il nostro sistema che ci avverte,  che stiamo pensando nel modo sbagliato. Infatti le idee più brillanti provengono dalle menti fresche di chi è capace di  prendersi qualche pausa, guardare fuori dalla finestra, creare uno spazio di silenzio mentale prima di tornare a ciò che stava facendo, con risultati sicuramente migliori.

4. Abbi chiari i tuoi stati d’animo – ci sono molti motivi per cui l’umore cambia: gli sbalzi ormonali, il sistema immunitario, la stanchezza, lo stress, perfino il tempo atmosferico. Anche quando ci sentiamo bene e tutto sembra procedere per il meglio, può succedere che l’umore scenda sotto i tacchi e il lavoro, i rapporti, gli affetti, tutto diventi più difficile. Poi, proprio nel mezzo della crisi, quando i problemi sembrano insormontabili, all’improvviso spunta il sole che rischiara tutto e torniamo ad essere al top di noi stessi. Questo capita più o meno a tutti, ma l’importante è riconoscere il proprio stato d’animo nei momento bui e non reagire, non prendere decisioni e non coinvolgere gli altri nella nostra negatività.

5. Focalizzati sulle soluzioni, non sul problema -  non c’è problema che non abbia una soluzione. Concentrarsi sul problema significa nutrirlo, ingigantirlo e vivere continuamente insieme a ciò che non va. Pensiamo invece alla soluzione,  entriamo nel flusso del pensiero e dell’azione risolutiva. La soluzione spesso arriva quando accantoniamo il problema e manteniamo la mente libera e aperta.

6. Cerca di cambiare te stesso e non gli altri – la maggior parte di noi impiega tempo ed energie a cercare di cambiare gli altri. E’ uno spreco di tempo. Meglio accettare il fatto che ogni persona è diversa e possiamo cambiare soltanto noi stessi. In questo modo ci sarà più pace dentro e intorno a noi.

Per maggiori dettagli sulla terapia Cognitivo-Comportamentale visita la pagina del mio sito “Come Intervengo”

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>